Tentato omicidio e poi suicidio a Marino, vicino Roma. Un carabiniere di 56 anni, Antonio Boccia di Sarno, ha sparato alla moglie di 49. In tutto il militare, nel loro appartamento in via Costa Caselle, ha esploso 4 colpi di pistola, colpendo la donna in diverse parti del corpo. La moglie, Annamaria Ascolese sempre di Sarno, ha tentato di scappare raggiungendo il terrazzo dove è caduta sul pavimento. Il carabiniere è quindi rientrato nel salotto e si è puntato l’arma al cuore togliendosi la vita. La donna, inizialmente soccorsa dai vicini e quindi da un equipaggio del 118 di Frattocchie, è stata poi trasportata all’ospedale San Camillo di Roma con l’elisoccorso atterrato al campo sportivo di Marino.

La donna, una maestra, è gravissima. Per i rilievi sono in intervenuti  gli agenti del commissariato di Marino e la polizia scientifica. Non si conoscono i motivi del gesto. Il militare che ha compiuto il gesto lavorava al dipartimento anti-droga all’Anagnina.