Per rilanciare il turismo in Italia, uno dei settori più colpiti dall’emergenza Covid, si sta pensando ad una riformulazione del Bonus vacanze 2021. Si prevede una proroga e l’estensione dello stesso, con la possibilità di cederlo ed usarlo più di una volta. Vediamo, nello specifico, quali sono le modifiche presentate con l’emendamento al dl Sostegni.

Il ministero del Turismo ha presentato un emendamento al dl Sostegni che, di fatto, vedrebbe cambiare le modalità di fruizione del Bonus vacanze, già a partire da questa estate. Nello specifico, i punti cardine della modifica rischiera sono tre. La proroga del bonus fino a giugno 2022. La possibilità di cessione alle agenzie di viaggio; autorizzazione a poter usufruire dell’agevolazione più di una volta, per strutture e periodi diversi.

A confermarlo anche il ministro Massimo Garavaglia che, in commissione Attività produttive di Montecitorio, ha dichiarato: “Abbiamo intenzione di sostenere l’emendamento che prevede l’estensione della validità dei voucher da 18 a 24 mesi e la possibilità di cederlo alle agenzie di viaggio”.