Ha fatto il giro del web il manifesto davanti al bar di Sant’Antimo che chiude per Covid: «A causa del Governo e dei proprietari», c’è scritto. Fanpage ha incontrato Enrico, che nel 2019 ha aiutato il figlio Angelo di 25 anni ad aprire il locale. «Lo ha aiutato coi lavori di ristrutturazione e ha investito tutti i risparmi per dare un futuro al figlio che da poco si era sposato e l’aveva reso nonno. Purtroppo, a causa della pandemia causata dal Covid-19, dopo i primi tre mesi di lockdown il bar è andato in sofferenza e Angelo non è più riuscito a pagare l’affitto. Dopo 4 mesi di affitto, il proprietario gli ha inviato una lettera di sfratto».

Enrico sempre a Fanpage ha raccontato che «il figlio, a causa della crisi economica che stava affrontando, in tribunale durante l’udienza di sfratta, si è presentato senza avvocato. Perché non riusciva a pagarselo e lo sfratto è intimato entro la fine di giugno di 2021.  I debiti per le utenze elettriche e le altre spese hanno fatto il resto. Oggi Enrico sta smembrando il suo bar vendendo ciò che si può ancora vendere per racimolare qualcosa e aiutare ancora il figlio Angelo».