Partiamo dal presupposto che l’articolazione dell’arto superiore è la creazione più imponente a mio parare che la natura poteva darci, perche ? basti pensare alle diverse e continue sollecitazioni è le diverse tipologie alla quali viene sottoposto, in diversi fattori anche nei movimenti quotidiani nell’afferrare qualcosa, oppure al lavoro muscolare in adduzione e abduzione sul osso cingolo scapolare, braccio e avambraccio, omero, ulna e radio.
Andiamo a capire bene durante i diversi allenamenti, dove ?, come ? e quando viene stimolata ?
Allenando il gran pettorale cosa viene sollecitato dalla biomeccanica ? * l’articolazione della spalla;
Allenando le braccia, bicipiti, tricipiti cosa viene sollecitato dalla biomeccanica ? *l’articolazione della spalla; (includendo in un allenamento anche i muscoli della spalla e del dorso) quindi basti pensare a quante volte viene messa sottopressione, l’articolazione superiore (spalla).
In specifico andiamo a capire come funziona;
– Anatomia – Biomeccanica
Sopraspinato, sottospinato, sotto scapolare, piccolo rotondo; questi muscoli preziosi per la nostra biomeccanica umana formano la cuffia dei rotatori , elemento indispensabile nei movimenti di abduzione, adduzione, flessione ed estensione.
Quindi basti pensare a che enorme lavoro questi muscoli ci consentono di svolgere e quante volte vengono stimolati, se pensiamo di alzare il braccio il muscolo sovraspinoso va automaticamente in contrazione, in ogni posizione specifica in gradi abbiamo la sollecitazione di un muscolo costituente la spalla.
– Fisiologia e Anatomia Bisogna anche vedere la struttura scheletrica la clavicola; articolata con lo sterno e pertanto con la gabbia toracica, mentre la scapola è articolata parte libera dell’arto superiore, è poi abbiamo l’omero l’osso che si fa di tramite tra l’inserimento della scapola è l’articolazione del braccio ma non si può dimenticare l’acromion che si trova ai limiti tra omero e scapola .
Il collegamento di questa articolazione viene suddiviso da un cuscinetto cartilagineo a fine da consentire i completi movimenti .
Le ossa dell’avambraccio sono l’ulna e il radio entrambi disposte verticalmente e affiancate.
A mio modesto parere è l’articolazione più completa,ma come tutte le articolazioni è anche sottoposta a maggiori infortuni , infiammazioni, lussazioni, ed altro ancora.
Bisogna riportare accorgimenti in quanto tale, a tal fine da salvaguardare questa articolazione e non crearne una sua malfunzione muscolare e scheletrica .
Nel caso di una Infiammazione il consiglio è quello di arrestare la pratica sportiva, iniziare le accurate cure a fine da capire il muscolo o la struttura ossea danneggiata, è avviare le varie cure che vengono consigliate dal medico in questione .