25 Aprile: Festa della Liberazione. Prosegue l’iniziativa popolare contro la propaganda nazifascista.

 

 

di Andrea “Andrew” Notarnicola

 

 

In occasione del 25 Aprile, Festa della Liberazione, il Comitato Promotore della raccolta firme per la proposta di legge popolare contro la propaganda nazista e fascista ( raccolta di firme lanciata dal Sindaco di Sant’Anna di Stazzema, Maurizio Verona ), ha organizzato per il 24 Aprile, un Flash Mob dove sono state consegnate simbolicamente al Sindaco di Stazzema ( che ha preso parte alla manifestazione in diretta streaming ) le 550 firme raccolte a Portici.
Il Comune di Sant’Anna di Stazzema si è reso protagonista di una legge di iniziativa popolare che, insieme alle norme che vietano le ricostruzioni di ogni forma del disciolto partito fascista, inserisca nel nostro ordinamento il divieto di propaganda e divulgazione di messaggi che richiamino al fascismo e al nazismo, nonché, la vendita e la produzione di oggetti con simboli fascisti e/o nazisti.
La raccolta delle firme, che si è conclusa in tutta Italia a fine Marzo, ha riscosso un certo successo. Un dato significativo è da riscontrarsi nel Comune di Portici, che, con le 550 firme della cittadinanza, si ha avuto la conferma che nella Città della Reggia c’è ancora un forte senso di libertà e di lotta alle diseguaglianze.
Il Comitato è propenso a credere che dai valori e dai principi dell’antifascismo fondativi della Repubblica e della Costituzione, il 25 Aprile esprimere ancora uno stimolo alla speranza, alla vitalità delle ideologie, alla partecipazione ed alla solidarietà, che unisca gli italiani nell’affrontare la pandemia e la temibile crisi economica e sociale che mettono a rischio, oltre la salute, bene primario, anche i principi della convivenza democratica.
L’iniziativa si è svolta il 24 Aprile alle 19:30 a Portici nell’area di fronte all’ex Tribunale di Portici, al Corso Garibaldi 16. L’iniziativa si è svolta in pieno rispetto delle normative anticovid.
All’evento sono intervenuti anche Sandro Ruotolo, giornalista e Senatore della Repubblica, e Patrizia, figlia della partigiana Antonietta Russo.
La manifestazione, tra l’altro, si è avvalsa del contributo artistico del gruppo musicale dei WUM ( Massimo D’Avanzo e Carmen Famiglietti ).