I carabinieri della Forestale di Castel Volturno, nel corso di un controllo per la repressione dei reati in danno all’ambiente, hanno scoperto nei pressi dell’area protetta dell’Ente Riserve Naturali Foce Volturno – Costa di Licola – Lago di Falciano, sulla spiaggia di Castel Volturno, un cumulo di rifiuti speciali abbandonati. Il volume stimato di circa un metro cubo, costituiti anche da cartoni, sacchi di plastica trasparenti e neri contenenti lattine di solvente, cavi elettrici. Oltre a inerti e scarti di lavorazione edile, plastica e documentazione contabile fiscale.

L’esame degli scarti

Dall’esame dei rifiuti si è risaliti al produttore, denunciato per illecito smaltimento di rifiuti speciali. Questi ultimi sono sottoposti a sequestro giudiziario e contestuale affidamento di custodia.