Disturba la messa e inveisce contro i Carabinieri intervenuti. È successo ieri sera ad Avellino, dove un 45enne è finito in arresto in quanto ritenuto responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Oltre a detenzione e porto abusivo di arma bianca e rifiuto di indicazione sulla propria identità personale. Intorno alle 19.30 la pattuglia della Sezione radiomobile della Compagnia di Avellino è quindi intervenuta nella chiesa del Santissimo Rosario.

Un 45enne di Atripalda, entrato in chiesa con il suo cane, stava infatti disturbando i fedeli impegnati nella messa serale della Domenica delle Palme. L’uomo non si è fermato neanche alla vista dei militari. Anzi, all’arrivo dei Carabinieri, ha iniziato a inveire con frasi ingiuriose. Rifiutandosi peraltro di fornire le proprie generalità ed opponendo un’energica resistenza. Con non poca fatica i militari sono riusciti a tranquillizzare l’esagitato che, sottoposto a perquisizione, er in possesso di un coltello a serramanico. Su disposizione della Procura di Avellino, l’uomo è stato posto ai domiciliari.