C’è probabilmente una manovra errata di un furgone all’origine dell’incidente mortale avvenuto questa mattina prima delle 7 a Firenze in via Aretina, nel tratto tra via Minghetti e via Bellariva. La vittima, Andrea Pirrò, è un carabiniere napoletano di 39 anni che abitava a Firenze e si trovava alla guida della sua motocicletta. La dinamica dell’accaduto è al vaglio della polizia municipale che sta svolgendo accertamenti. Via Aretina è rimasta chiusa per qualche ora da via della Casaccia per consentire i rilievi del caso.

Andrea Pirrò lascia la moglie e due bambini. Tanti i messaggi di cordoglio. Il furgone era guidato da un autista che adesso sarà sottoposto all’alcol test e a ad esami tossicologici. “Un carabiniere di 39 anni è morto in un incidente stradale a Firenze dopo essersi scontrato con un furgone mentre era a bordo della sua moto. La vittima, Andrea Pirrò, è un carabiniere di 39 anni che abitava a Firenze. Lascia moglie e due figli. Lo staff si unisce al dolore della famiglia e dei colleghi dell’Arma”, scrive la pagina Facebook Militare Semplice.