Un’agente della Polizia municipale di Napoli è rimasta ferita da un uomo che alcuni giorni fa, per evitare un controllo, ha tentato di fuggire. Causando così un impatto tra il motocarro che conduceva e l’auto dei vigili urbani. E ingaggiando anche una breve colluttazione con l’altro agente di pattuglia. Nello stesso giorno l’uomo si è presentato al Comando della Polizia municipale di Napoli, dove lo hanno identificato e denunciato a piede libero, così come concordato con il pm di turno. Il motocarro è sotto sequestro. Mentre l’agente è medicata al Cto dove le hanno saturata la ferita all’arcata sopraccigliare con una diagnosi di lieve trauma cranico.

La solidarietà

Domani giovedì primo aprile alle 12 l’assessore comunale con delega alla polizia locale Alessandra Clemente e il comandante della Polizia municipale Ciro Esposito si recheranno in visita all’Unità operativa di Secondigliano per esprimere vicinanza all’agente. “Nonostante le ferite riportate – dichiara Clemente – ha cercato in ogni modo di svolgere il proprio dovere e fermare l’aggressore. Questo dimostra abnegazione alla divisa, un tratto che accomuna i nostri agenti di polizia locale. Per fortuna si rimetterà presto dalle ferite riportate. Di questo sono felice insieme a tutti gli abitanti di Secondigliano che hanno manifestato subito la piena solidarietà all’agente”.