«A Somma Vesuviana arriva il rilevatore “gentile” di velocità. Due le particolarità: alimentato con energia pulita e ringrazia l’automobilista quando rispetta le norme, dunque quando viaggia nei limiti di velocità. Lo abbiamo installato lungo un asse viario estremamente importante. Quello della Circumvallazione che collega da una parte Somma Vesuviana a Sant’Anastasia e dall’altra Somma Vesuviana ad Ottaviano congiungendosi con le rispettive strade interne. Sembra una banalità, ma è un’azione semplice che riesce a creare un dialogo costruttivo tra il cittadino e le istituzioni». Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana

«La stessa parola “grazie” è scomparsa quasi dall’uso comune ed invece la fretta e la velocità non devono farci dimenticare il rispetto per gli altri e per la vita. Sulla stessa Circumvallazione abbiamo anche realizzato due rotonde nuove di cui una in località Macedonia e l’altra in località Pomintella. Quella di Macedonia è con pannelli alimentati da energia green. Oltre al rilevatore di velocità abbiamo realizzato una pubblica illuminazione a LED, in via di completamento».

«Qualche mese fa proprio in via Circumvallazione morì un giovane operaio mentre era di rientro a casa ed io vorrei dedicare a lui lo sforzo fatto dalla mia Amministrazione. Avevo promesso che quella strada sarebbe stata messa in sicurezza e lo abbiamo fatto grazie all’impegno dell’Assessore alla Viabilità, Sergio D’Avino, dell’allora Assessore ai Lavori Pubblici, Stefano Prisco e dell’attuale Assessore ai Lavori Pubblici, Ciro Cimmino. Oltra al Comandante del Corpo dei Vigili Urbani, Claudio Russo che ha portato avanti il progetto sulla sicurezza stradale in modo davvero egregio».