A San Giuseppe Vesuviano, un uomo di 63 anni già noto alle forze dell’ordine denunciato per violazione di sigilli e smaltimento illecito di rifiuti. Il sessantatrenne aveva riattivato illecitamente un opificio gia’ sottoposto a sequestro per precedenti violazioni. I carabinieri hanno trovato al lavoro quattro operai, anche loro denunciati per violazione di sigilli. Sempre a San Giuseppe Vesuviano individuato un giovane di 24 anni in possesso di un costoso smartphone dagli accertamenti risultato provento di furto. L’uomo è denunciato per ricettazione.

I controlli

Nel corso del servizio controllate 135 persone e 46 veicoli. Nell’ambito delle verifiche sul rispetto del codice della strada sono contestate sette contravvenzioni. Specifica attenzione infine è rivolta alla verifica del rispetto delle norme anti-contagio, con 15 sanzioni elevate a carico di altrettante persone controllate, tutte sorprese fuori dal proprio comune di residenza senza comprovati motivi di necessità, lavoro o salute.