“A un artista di strada di origini straniere che opera al centro storico di Napoli hanno rotto oggi la chitarra. Secondo quello che raccontano molti cittadini sui social la vittima ‘e’ una persona gioiosa, educata e positiva e mentre stava suonando un uomo l’avrebbe aggredito senza apparenti motivazioni rompendogli la chitarra che e’ il suo unico mezzo di sostegno”. Una persona definita talmente dolce ,che nonostante la miseria continua a “sorridere”. A seguito di questo avvenimento sono stato sommerso di messaggi di rabbia e solidarieta’ per un gesto cosi’ vigliacco e violento”. E’ quanto denuncia il consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde).

I benefattori

“Dopo pochi minuti che la notizia ha cominciato a circolare in rete e dopo che anche io l’avevo pubblicata sul mio profilo fb pubblico ho ricevuto almeno una cinquantina di messaggi di persone che si offrivano di ricomprarla o di donare a questa persona la propria chitarra. In realta’ la macchina della solidarieta’ e’ stata cosi’ rapida che abbiamo scoperto che il sig. Domenico Attrice aveva gia’ preso una chitarra nuova per il ragazzo da parte di un donatore che e’ voluto restare anonimo. Davanti a tanta disumanita’ e’ emerso il grande cuore dei napoletani che non fanno mai mancare il proprio sostegno a chi ne ha veramente bisogno” conclude Borrelli.