Due ordinanze di custodia cautelare eseguite dagli agenti della squadra mobile di Napoli nei confronti di tre minorenni e di due giovani di 20 e 21 anni. Sono tutti accusati di rapina aggravata. Si tratta della banda che mise a segno una rapina ai danni di un rider in Calata Capodichino avvenuta nella notte tra l’1 e il 2 gennaio. Dalle indagini e’ emerso che i cinque, circa un’ora prima di rapinare il rider, avevano commesso un altro reato, rubando uno scooter in via Giovanni Pascoli a Casoria. Proprio quel motorino sarebbe utilizzato per commettere la rapina ai danni del rider.

Le ordinanze

Le due ordinanze emesse dal Gip del tribunale per i minorenni di Napoli e dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli Nord. La banda, a bordo di altri motocicli, avrebbe avvicinato un uomo a bordo di uno scooter e, dopo avergli tagliato la strada, lo avrebbero bloccato e percosso, minacciandolo con una pistola e impossessandosi del suo veicolo. Dopo questa rapina avvenuta a Casoria si sarebbero spostati a Calata Capodichino per commettere il reato successivo ai danni del rider.