Arrestato dai carabinieri al termine di un inseguimento guidato via telefono da un militare che seguiva la fuga dell’uomo dal balcone di casa. Si tratta del 24 enne che ieri pomeriggio ha svuotato le casse della stazione Eav di Piano di Sorrento prelevando circa 200 euro dopo aver messo ko una donna. I militari della compagnia di Sorrento hanno arrestato l’uomo, originario di Meta, e gia’ noto alle forze dell’ordine, in flagranza di reato per rapina. I fatti sono accaduti all’imbrunire. Un carabiniere, in forza al Nucleo Radiomobile di Sorrento, ha sentito dalla sua abitazione le grida d’aiuto di una donna provenire dalla strada. Affacciandosi ha visto un uomo uscire di corsa dall’ingresso della vicina stazione Eav.

L’intervento

Intuendo che fosse accaduto qualcosa di grave, ha chiamato i colleghi in servizio e – grazie alla posizione elevata del suo appartamento – ha continuato a seguire il percorso del sospettato. Due pattuglie dell’Arma, guidate dal collega al telefono, hanno bloccato il fuggitivo. Il 24enne fermato era poco prima entrato nella biglietteria della stazione, con una gomitata aveva scaraventato a terra la donna preposta alla cassa e aveva preso circa 200 euro in contanti. Il denaro recuperato poi è restituito alla vittima. I Carabinieri hanno accertato che il 24enne aveva tentato poco prima altre due rapine ai danni di altrettante donne. L’arrestato, dopo le formalita’ di rito, e’ stato rinchiuso nella Casa Circondariale Napoli Poggioreale