Rallenta il contagio e cala di quasi cinque punti percentuali l’indice di positività. «Ma la situazione è molto preoccupante perché ogni giorno si registrano circa cento positivi. Evidentemente si sta abbassando la guardia», ammonisce la manager dell’Asl, Maria Morgante. Sono 90 i nuovi casi scoperti su 1.162 tamponi analizzati. Tra questi spicca, purtroppo, un bimbo di 7 anni contagiato ad Avellino città. Il piccolo ha sintomi ed è ricoverato in via precauzionale, ma la situazione non preoccupa. Il rapporto tra test esaminati e cittadini infetti scovati crolla al 7%.

Altri decessi

C’è purtroppo un’altra morte da inserire nella triste contabilità delle vittime. È deceduto ieri mattina, nella terapia intensiva del Covid Hospital dell’azienda ospedaliera Moscati, un paziente di 83 anni di Avellino, ricoverato dal 22 febbraio ed entrato in terapia intensiva il 27 dello stesso mese. Le vittime irpine del virus sono 194 dalla scorsa estate e 255 dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Il bilancio complessivo della pandemia sul territorio provinciale dalla scorsa estate è di 11.762 casi, compresi guariti e decessi.