«Identificati alcuni dipendenti del Loreto Mare e dell’ Ospedale del mare come destinatari di stipendi gonfiati fino a 9000 euro – si legge in una nota del consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli – i presunti beneficiari sono infermieri che insieme a chi predisponeva   permetteva tutto saranno denunciati dalla direzione per truffa, peculato, interesse in atti di ufficio ed associazione a delinquere.

Le indagini

Sono in atto ulteriori indagini con la speranza che beneficiari e beneficiari siano assicurati alla giustizia per rispetto di chi lavora onestamente. Se saranno confermate le accuse dei vertici della Asl Napoli 1 bisogna procedere ai licenziamenti. Questi comportamenti non sono tollerabili. Serve la tolleranza zero anche nella pubblica amministrazione. Stiamo ancora aspettando il processo per i furbetti del cartellino al Loreto Mare».