Home Articoli in Evidenza Neonato ustionato al Santobono: “Condizioni critiche ma stazionarie”. Serve altra operazione

Neonato ustionato al Santobono: “Condizioni critiche ma stazionarie”. Serve altra operazione

“Le condizioni del piccolo con gravi lesioni e ustioni continuano a farci stare col fiato sospeso. La prognosi resta quindi strettamente riservata. Ho chiesto aggiornamenti sulle condizioni del neonato al direttore dell’azienda ospedaliera ‘Santobono-Pausillipon’ il quale mi ha confermato che le condizioni restano stazionarie pur nella loro criticità. Le funzioni vitali si mantengono stabili con le terapie in atto”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde che segue le vicende del neonato sin dall’inizio.

Il quadro clinico

Intanto “è appena terminato un intervento di apposizione di derma artificiale sulla maggior parte delle lesioni. Tra diverse settimane, in assenza di complicazioni, potrebbe costituire la base di impianto per innesti cutanei. Noi continuiamo a sperare”. Il piccolo di Portici al quarto giorni di vita è finito in ospedale per ustioni. Forse lavato nella candeggina o altri detersivi che gli hanno provocato le terribili lesioni. Oggi i primi innesti di pelle per ridurre le necrosi e sperare che le ustioni si riducano così come le infezioni.

Posting....
Exit mobile version