Contagiato durante il ricovero in ospedale dove era arrivato per curare altre patologie, muore 70enne di Contrada. Il paese alle porte di Avellino piange un’altra vittima nel giro di 24 ore. Sconcerto nella comunità, dove Giovanni Amatrudo, dipendente comunale in pensione, era assai conosciuto e stimato. Era stato ricoverato al Moscati di Avellino, in Cardiochirurgia, lo scorso 23 febbraio. Entrato dopo aver eseguito il tampone, con esito negativo, il 70enne era risultato poi contagiato dal Covid insieme ad altri tre pazienti dell’Unità operativa. L’allarme nel reparto era scattato a fine febbraio quando una donna originaria di Nola, in degenza da 15 giorni e sottoposta a un intervento chirurgico, aveva effettuato come da prassi il tampone molecolare prima di essere dimessa per essere trasferita in una struttura di riabilitazione. Il test risultò positivo.

Lo screening

Il successivo screening ordinato dal primario aveva fatto emergere gli ulteriori tre casi. Per il 70enne si era reso necessario dopo poco il trasferimento in Terapia Intensiva al Covid Hospital. Ieri, purtroppo, il suo cuore ha cessato di battere.