“Oggi in Campania qualche ragazzo di 16-18 anni in terapia intensiva. Vi prego di capire che parliamo di situazioni delicate. Faremo di tutto per riaprire prima possibile ma dovere di garantire la vita per docenti e alunni che portano contagio in famiglia”. Lo ha dichiarato il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca in una diretta social.

Seconde case

Sugli spostamenti ha aggiunto: “Quando abbiamo deciso che in Campania non si va nelle doppie case e’ perche’ situazione sanitaria e’ complicata e qualunque processo di mobilita’ rischia di determinare diffusione del contagio. E’ vietato per i nostri concittadini e chi risiede fuori Regione. Altrimenti avremo migliaia di persone in movimento a Pasqua e ricomincerebbe onda di contagio”.