Si parte il 16 giugno. Maturità ed esami di terza media. Ci sarà una prova orale, in presenza, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato alle studentesse e agli studenti dal Consiglio di classe nei mesi che precedono l’Esame stesso. Affinché possano curarne attentamente gli sviluppi, affiancati da un loro insegnante. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha firmato infatti le Ordinanze sugli Esami di Stato. Riguardano il primo e del secondo ciclo di istruzione e sulle modalità di nomina e costituzione delle Commissioni.

Il colloquio

Gli esami di maturità avranno inizio quindi il prossimo 16 giugno alle ore 8.30. L’Esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile. L’elaborato sarà poi trasmesso dal candidato entro il successivo 31 maggio. Ci sarà dunque un mese per poterlo sviluppare. Ciascuna studentessa e ciascuno studente avrà il tempo di curarlo approfonditamente grazie anche al supporto di un docente che accompagnerà questo percorso, aiutando ciascun candidato a valorizzare quanto appreso.