Dovrà scontare una pena di 4 anni  e 6 mesi di reclusione Muhammed Alì, 45enne di origini ghanesi. A notificare l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Napoli Nord i carabinieri della stazione di Varcaturo. Al 45enne sono contestati infatti i reati di possesso e fabbricazione di documenti di identità falsi, falsità materiale e falsa attestazione a pubblico ufficiale commessi a Napoli, negli anni 2012 e 2017. E’ ora nella sua abitazione di Varcaturo, in regime di detenzione domiciliare.

Il precedente nel Nolano

Qualche mese fa a San Vitaliano i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per possesso e produzione di documenti falsi G. B., 50enne di Casalnuovo già noto alle forze dell’ordine e suo figlio, 19enne incensurato. I carabinieri – durante un servizio di prossimità alle attività commerciali come disposto dal comando provinciale di Napoli – hanno notato i due nei pressi di un negozio specializzato nella rivendita di prodotti di telefonia ed elettronica. Perquisiti, avevano nelle tasche documenti di identità contraffatti e buste paga palesemente false.