Sono deceduti oggi, nella terapia subintensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati, 3 pazienti. Una paziente di 85 anni di Montemiletto, ricoverata dal 18 marzo; una paziente di 84 anni di Mercogliano, ricoverata dal 26 febbraio. E anche un paziente di 68 anni di Gragnano, ricoverato dal 19 marzo.

Lo scenario

Sarà trasferito questa mattina, dall’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione all’Unità operativa di Medicina Interna della Città ospedaliera, invece, un paziente di 68 anni di Avella. L’uomo era arrivato in gravi condizioni al Pronto soccorso dell’Azienda Moscati lo scorso 12 gennaio. Risultato positivo al tampone molecolare, ora è intubato e ricoverato in terapia intensiva. Il 27 febbraio, essendo risultato negativo a due tamponi naso-faringei, era trasferito nella Rianimazione no-Covid, dove successivamente lo hanno estubato.