Il Covid continua a fare vittime in Irpinia.  Nove da mercoledì. Una catena di decessi senza tregua ed un’altra giornata nera soprattutto al Moscati, dove si sono registrati tre decessi. Nella mattinata di ieri è infatti deceduto nella terapia subintensiva del Covid Hospital, un paziente di 81 anni di Avellino, ricoverato dall’11 marzo. È la settima vittima nella città capoluogo, gli ultimi due erano stati Antonio Melchionda e sua moglie, Franca Spagnuolo, spirati nel giro di 24 ore. Avellino sta pagando in questi ultimi giorni un prezzo molto alto sul fronte dei decessi.

Gli altri due decessi nelle aree Covid del Moscati si errano registrati nella serata di giovedì. Due i pazienti che non hanno resistito alle complicazioni causate dal virus. Si tratta di un 92enne di Paternopoli, ricoverato dal 24 marzo in terapia subintensiva nell’Unità operativa di Medicina d’Urgenza, e una paziente di 74 anni di Montoro, ricoverata ieri pomeriggio in terapia intensiva alla Città ospedaliera e deceduta dopo qualche ora.