Uno sciame sismico si è verificato ieri nell’area dei Campi Flegrei tra le 16.47 e le 20.30. L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato all’Amministrazione comunale di Pozzuoli (Napoli) che l’evento sismico più significativo, di magnitudo 1,5, si è prodotto alle ore 16.59 alla profondità di 2,4 km e ha avuto come epicentro il cratere della Solfatara. Sono stati registrati dalla rete sismica dell’Osservatorio Vesuviano un totale di 18 eventi, tutti avvenuti nell’area Solfatara-Pisciarelli. Gli eventi potrebbero essere stati accompagnati da boati avvertiti dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro.

L’Amministrazione comunale di Pozzuoli, ribadendo il “divieto assoluto di avvicinamento” all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura, ricorda alla popolazione che “dal 2012 il Dipartimento nazionale di Protezione civile ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione”. Sul sito dell’Osservatorio Vesuviano, sezione napoletana dell’Ingv, è possibile trovare maggiori informazioni sui fenomeni in atto e sull’evoluzione del bradisismo di sollevamento che sta interessando da diversi decenni il territorio di Pozzuoli.