“Abbiamo letto gli articoli della Costituzione che riguardano il diritto allo studio, abbiamo suonato le campanelle per farci sentire sul tema della riapertura delle scuole. Infine abbiamo portato il famoso latte al plutonio, quello che secondo alcuni avremmo dato ai nostri figli desiderosi di tornare a scuola”, così Palmira Pratillo, portavoce del Coordinamento Scuole aperte Campania. L’iniziativa è infatti alla protesta organizzata alla sede della Regione Campania di palazzo Santa Lucia.

Decine e decine di campanelle hanno suonato davanti alla sede della Regione Campania in Via Santa Lucia per chiedere l’immediata riapertura delle scuole. Cosi’ hanno deciso di protestare oggi i genitori No Dad dell’associazione Scuole Aperte Campania. Genitori e figli si sono ritrovati per chiedere che la Regione si adegui alle indicazioni del Governo Draghi. Dunque che riapra le scuole che in Campania dall’inizio dell’anno scolastico sono state in presenza pochissime settimane in virtu’ di ordinanze regionali.