All’indomani dello stop alle somministrazioni di AstraZeneca, l’unità di crisi della Campania comunica che ad oggi è vaccinato circa il 90% del personale scolastico e il 95% del personale sanitario. Attualmente è in corso, e sarà intensificata, la campagna vaccinale per gli ultraottantenni e gli ultrasettantenni. Parallelamente, è già partita la campagna vaccinale riservata alle categorie fragili, come da protocollo ministeriale, con vaccino Pfizer.

Più dosi

Per la prossima settimana è annunciato dal commissariato di governo l’invio in Campania di un quantitativo maggiore di dosi. Così si consentirebbe di accelerare e aumentare il numero di vaccinazioni. Per AstraZeneca, la Campania come le altre regioni italiane, è in attesa del nuovo via libera alla somministrazione a livello governativo.

L’Unità di Crisi

Parallelamente, l’unità di crisi ha aggiornato il piano vaccinale della Regione Campania. Confermata e integrata la procedura di adesione che riguarda le categorie fragili. Il dato sostanziale è che non tocca ai pazienti fragili né ai loro conviventi o assistenti la procedura di adesione sulla piattaforma regionale. È previsto pertanto che i medici di medicina generale individuino tra i loro assistiti coloro che appartengono alla categoria di “elevata fragilità”, registrandoli sulla piattaforma e certificandone lo status.