Home Cronaca Blitz nel Napoletano, rimosso altarino per il capoclan realizzato su un’area archeologica

Blitz nel Napoletano, rimosso altarino per il capoclan realizzato su un’area archeologica

L’Amministrazione comunale di Napoli, assistita dalle forze dell’ordine, ha provveduto questa mattina alla rimozione di un manufatto abusivo. L’azione in via Croci Santa Lucia al Monte, nel quartiere Montecalvario. Tutto realizzato su suolo pubblico in area di interesse archeologico. Si commemora Domenico Russo, capoclan dell’omonimo sodalizio criminale, ucciso il 7 gennaio 1999.

Gli interventi

Il programma di interventi, avviato a seguito di operazione concordata in un apposito tavolo tecnico, in ottemperanza agli esiti del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dell’area metropolitana del 4 marzo scorso, proseguirà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. «La finalità è di ripristinare il rispetto della legalità con la progressiva rimozione di manufatti. Simboli che infatti insistono abusivamente sulla pubblica via. Ferma restando anche l’eventuale sussistenza di specifici reati», spiega una nota della Prefettura di Napoli.

Exit mobile version