Un 53enne beneventano è stato raggiunto da un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare in quanto indagato per maltrattamenti nei confronti della propria sorella disabile. L’ordinanza è stata emessa dal gip di Benevento nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura sannita e svolte dai Carabinieri della stazione del capoluogo. Dalle indagini è emerso che la vittima subiva atti di violenza fisica come schiaffi, calci e pugni, e veniva anche picchiata con bastoni.

Gli atti di violenza erano tali da provocarle “uno stato di sofferenza morale e psichica tale da renderle la vita impossibile”. Diversi gli episodi di violenza ricostruiti tra il 2019 e il 2020 e contestati al 53enne. Secondo gli investigatori, inoltre, l’uomo avrebbe anche minacciato altri familiari che non intervenivano temendo le sue possibili ritorsioni.