Ad insospettire le Fiamme Gialle un andirivieni di auto e persone presso un edificio a Terzigno. Qui la stessa Compagnia ha scoperto un’attività di lavaggio auto abusiva, priva di qualsiasi autorizzazione. E che sversava le acque reflue all’interno di un pozzetto scollegato dalla rete fognaria. Al momento dell’accesso, i finanzieri hanno rinvenuto molte auto già lavate o pronte per essere sottoposte a lavaggio.

Il gestore è denunciato per violazioni alla normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e illecito smaltimento di rifiuti. Mentre l’intera area e l’immobile utilizzato, di circa 200 metri quadrai, sono sotto sequestro unitamente alle attrezzature utilizzate e ai rifiuti prodotti.