“Combattiamo quotidianamente con l’incoscienza. Anche oggi costretto a mandare i vigili per contrastare la follia delle persone. Nessuna giustificazione tiene se mette a repentaglio la vita”. Queste le parole del sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri, che in piena zona rossa ha probabilmente notato troppi assembramenti. Così ha chiesto alla polizia municipale ed alla protezione civile di aumentare i controlli per disperdere e fare rientrare chi era in strada senza motivo.

Intanto, dopo qualche settimana molto dura, migliora la situazione contagi in città. A Terzigno, adesso, i positivi attivi secondo sotto quota duecento, 199 per la precisione. Il bollettino conta purtroppo 25 vittime da inizio pandemia, numero salito di molto nel corso degli ultimi 15 giorni.