Il vice ispettore della Polizia di Stato Vincenzo D’Amico aveva 53 anni e faceva servizio presso la Squadra di Polizia giudiziaria del Tribunale di Nocera Inferiore in provincia di Salerno. Era ricoverato dal 10 marzo all’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno. Ieri a causa delle complicazioni dovute al virus è deceduto lasciando la moglie Raffaela e i due figli, Manuele e Davide.

Entrato in Polizia nel 1992, Vincenzo era assegnato al Reparto mobile di Catania. Poi aveva svolto servizio a Napoli e dopo aver frequentato il corso da sovrintendenti a Caserta nel 1998, trasferito al commissariato di San Giovanni a Teduccio di Napoli. Successivamente ottenne il trasferimento alla Procura di Napoli e infine alla sezione della Procura di Nocera Inferiore.

“La Polizia di Stato perde un altro amato figlio. Si unisce al dolore della moglie, dei figli, dei parenti, degli amici e dei colleghi, stringendosi a tutti quelli che lo hanno conosciuto e amato”. Fa sapere il Corpo in una nota.