Gli agenti del Commissariato di P.S. Giugliano-Villaricca hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di R.M., ventisettenne napoletano. Il pregiudicato è accusato di tentato omicidio e detenzione e porto illegale di arma da fuoco. Le complesse indagini, nonostante il muro di omertà riscontrato, hanno permesso di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti dell’indagato.

L’inchiesta

Le indagini erano volte alla ricerca delle fonti di prova mediante perquisizioni, assunzione di testimonianze, acquisizione di immagini di videosorveglianza e di intercettazione delle conversazioni tra presenti. Emerge quindi che il 28.10.2020 in via Colonne di Giugliano aveva esploso diversi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo di un ventunenne melitese a bordo di un’autovettura Fiat Panda. Auto raggiunta infatti da proiettili in più punti della carrozzeria.

I fatti

In data 09.11.2020, nei pressi di Piazza San Nicola di Giugliano, R.M. è individuato ed arrestato in flagranza di reato. L’accusa è di detenzione e porto illegale di arma da fuoco.
L’acquisizione dei numerosi riscontri probatori analizzati dagli inquirenti, ha consentito l’emissione del provvedimento coercitivo. Ora l’uomo è associato presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.