Si fece consegnare soldi dicendo di appartenere ad un clan di camorra di Ottaviano. Così un 24enne, F.N. finirà a processo per la denuncia presentata dalle vittime. Come racconta Il Mattino online «il giovane risponde di estorsione consumata, secondo una richiesta di rinvio a giudizio a firma della Procura di Nocera Inferiore. L’episodio incriminato risale al 28 luglio scorso, quando F.N. riuscì a farsi consegnare la somma di venti euro, con una iniziale pretesa di cinquanta euro ridimensionata in corso d’opera».

Minacce anche al carabiniere

Dunque davvero una cifra irrisoria che rende tutto ancora più improbabile. E poi l’attacco ad un carabiniere di Sarno contro cui continuò ad affermare la sua appartenenza alla cosca di Ottaviano: «Tu non sei nessuno per chiedermi i documenti. Tu non sai chi sono io, ti faccio fare una brutta fine, guarda su internet e vedrai di cosa parlo, non ti do alcun documento e ora chiamo il mio avvocato e ti faccio passare i guai».