Ha tentato di togliersi la vita all’interno della sede della Municipalità di San Giovanni a Teduccio in via Atripaldi. L’uomo, un sessantaquattrenne, dipendente della Napoli Servizi, si occupa delle pulizie proprio all’interno della sede comunale. Ieri però improvvisamente l’uomo è sparito. Qualcuno lo ha visto dirigersi, e poi entrare, nella sala che viene usata per i matrimoni. Dopo un po’ i colleghi però si sono insospettiti e sono entrati. Lo hanno trovato a terra, semisvenuto, con il sangue che gli colava dai polsi che aveva reciso con un taglierino. Allertato il 118, i medici lo hanno trasferito immediatamente all’ospedale Loreto Mare dove i sanitari del pronto soccorso lo hanno medicato e giudicato guaribile in sette giorni.

I soccorsi

Il sessantaquattrenne ha però deciso di rifiutare il ricovero ed ha lasciato il nosocomio facendo ritorno a casa. Agli agenti del commissariato intervenuti i familiari dell’uomo hanno detto che presumibilmente ha avuto un momento di angoscia totale dovuto a problemi economici e per questo voleva farla finita. Fortunatamente tutto si è risolto con un grande spavento e nulla più grazie ai colleghi che si sono preoccupati non vedendolo più.