Un tentativo di furto è stato compiuto ai danni del Museo archeologico Virtuale a Ercolano. L’episodio denunciato ai Carabinieri della locale tenenza, è avvenuto nella tarda serata di ieri. Da quanto si apprende, sconosciuti hanno forzato una delle porte dell’ingresso principale e si sono introdotti nell’area della biglietteria. Ma il sistema di allarme li ha messi in fuga. Sebbene non sia stato portato via nulla, resta l’amarezza per il vile gesto ai danni di un luogo della cultura.

Il sindaco

«Quanto è accaduto al Mav di Ercolano è sconcertante. Dei delinquenti hanno provato ad introdursi nella biglietteria del Museo. Un’azione ignobile, rubare in un luogo della cultura significa voler sottratte ad una comunità la propria anima. Spero che gli schifosi che hanno attaccato il nostro museo siano assicurati al più presto alla giustizia. Come ho ribadito in un messaggio al presidente Vicinanza e al direttore del museo Cacciola, quanto accaduto la scorsa notte non ferma la nostra azione» commenta il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto.

Il direttore Cacciola

Il direttore del Mav, Ciro Cacciola, aggiunge: «L’episodio che ha visto l’intrusione nell’area biglietteria del Museo, dopo aver forzato una delle porte dell’ingresso principale, è purtroppo solo l’ultimo. Occorre proteggere i luoghi della cultura e ci auguriamo che presto il lavoro previsto dall’Amministrazione Comunale per la recinzione dell’area circostante possa essere ultimato al più presto. Gli spazi del Mav, che speriamo possano quanto prima essere di nuovo aperti ai turisti da ogni parte del mondo, sono per i visitatori, per i bambini e i ragazzi, per la comunità. Non possono essere esposti all’aggressione e al degrado».