I carabinieri della sezione radiomobile di Nola hanno arrestato un 33 enne di Saviano per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.  Già sottoposto all’obbligo di presentazione alla pg per furto aggravato in abitazione, l’uomo ha minacciato e percosso più volte i genitori conviventi, pretendendo somme di denaro per acquistare droga. Il padre, approfittando di un momento di distrazione del figlio,  ha allertato il 112 e permesso ai carabinieri di intervenire in pochi minuti nell’abitazione. Il 33enne ha provato a fuggire ma i militari lo hanno bloccato nelle campagne circostanti e tratto in arresto.

C’erano già precedenti

Secondo quanto accertato, il 33enne aveva più volte preteso denaro, sempre piccole somme tra i 20 e i 50 euro. Le richieste erano state quasi sempre accolte dai genitori, nel timore di essere vittime di rappresaglie violente. Questa volta, stanchi di subire, madre e padre non hanno assecondato la sua pretesa e sono stati prima minacciati e insultati e poi picchiati. L’arrestato è ora in carcere, in attesa dell’udienza di convalida.