Sono stati intercettati a Sorrento (Napoli) due romeni accusati del furto di una catenina d’oro, valore un migliaio di euro, compiuto lo scorso 6 febbraio in Sardegna, nella gioielleria ‘Lo Zaffiro’ di Siniscola (Nuoro). Dopo la denuncia della titolare, gli agenti del commissariato avevano visionato le immagini del sistema di videosorveglianza, grazie ai quali sono risaliti ai presunti responsabili. Dai filmati i due erano riconoscibili, nonostante avessero il volto coperto dalla mascherina.

Le telecamere

Non solo: le telecamere hanno consentito di risalire anche a modello e targa dell’auto usata per la fuga. A Sorrento i due uomini, che nel frattempo avevano lasciato la Sardegna, sono incappati in un posto di blocco. La polizia li ha denunciati per il furto. Sono incorso indagini per accertare se i due romeni sono coinvolti in episodi analoghi denunciati nei giorni scorsi.