Nel pomeriggio, lungo la provinciale tra Parete e Giugliano, i carabinieri della Stazione di Villa Literno hanno arrestato un 66enne del posto. Colto infatti in flagranza del reato di  combustione illecita di rifiuti. L’uomo, all’interno del suo terreno privato ubicato a ridosso della citata strada provinciale, dava fuoco a 7 pneumatici. L’arrestato è posto quindi agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Un incendio in piena Terra dei Fuochi, dove proprio la combustione di rifiuti tossici produce danni quotidiani. La stessa Terra dei Fuochi che nelle aree più colpite è causa di morti anche tra i giovanissimi. Una correlazione confermata anche dalle Procure che indagano. Nonostante tutto i roghi non si fermano.