“Sorpreso a svolgere la sua attività di parcheggiatore abusivo in via Argine, all’arrivo degli agenti si è dato alla fuga. Raggiunto dopo un inseguimento a piedi, alla richiesta di esibire i documenti, ha reagito aggredendo con calci e pugni i rappresentanti delle forze dell’ordine. Identificarli e denunciarli ormai non basta, questi provvedimenti sembrano addirittura fortificarli nelle loro attività delinquenziali. I parcheggiatori abusivi collezionano denunce  su denunce, ma impavidi continuano a estorcere denaro alla gente spesso con violenza. Niente li schioda dalla strada che presidiano con prepotenza. Nei giorni scorsi ci hanno segnalato che via Giannantonio Summonte, nei pressi di via Sedile di Porto, i parcheggiatori abusivi della zona lasciano dei water sulle auto che non pagano il pizzo e affittano illegalmente le strisce bianche ai proprietari di scooter”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

Il commento

“Siamo alle prese con criminali a tutti gli effetti, che si stanno impadronendo di fette intere della città. Occorre cambiare strategia, sono delinquenti irriducibili, violenti e pericolosi. Il problema va risolto alla radice con provvedimenti legislativi rigorosi e risolutivi”.