Nella finzione, quando era attore, faceva il ‘palo’. Controllava che la piazza di droga di uno dei boss della serie ‘Gomorra 2 la serie’ fosse protetta dall’irruzione delle forze dell’ordine. Nella realta’, secondo i pm di Napoli, era un componente di un gruppo di trafficanti di droga. Carlo Cuccia, 40enne di Tradate (Varese) e’ tra le persone arrestate dalla Guardia di Finanza di Napoli. I fatti nell’ambito dell’indagine della Dda che ha smantellato tre gruppi di narcotrafficanti tra Torre Annunziata (Napoli) e i quartieri napoletani Scampia e Secondigliano.

Chi era Cuccia

Cuccia era il referente italiano dei fornitori di droga spagnoli per conto della famiglia di narcotrafficanti Dannier di Secondigliano, il quartiere Nord di Napoli dove si sono girate le scene della serie di successo. Alcuni Dannier si sono separati dalla famiglia Manzi, dopo un periodo di collaborazione cessato a causa di un importante sequestro di hashish avvenuto porto di Genova, ben 294 chilogrammi di sostanza stupefacente, e hanno costituito un gruppo autonomo in grado di avere rapporti diretti con i trafficanti spagnoli, curando anche l’esportazione di un carico ingente dal Sud America alla penisola iberica.