Il sole e la temperatura di venti gradi hanno fatto esplodere la voglia di libertà dei campani che da stamattina affollano le strade e i luoghi di svago delle città. A Napoli migliaia di persone hanno affollato il lungomare. Così come strade e i negozi dello shopping, da via Toledo a Chiaia, da via Scarlatti a via Luca Giordano, tutti con mascherine per il covid ma inevitabilmente assembrati in enormi serpentoni di cittadini. Bar per l’aperitivo e ristoranti pieni con lunghe file di attesa nelle strade principali e nelle stradine vicine.

Le aree più a rischio

Sul lungomare, in particolare, il boom di persone ha portato le file mischiarsi con la lunghissima coda di auto dell’area un tempo pedonale e ora riaperta al traffico dopo la chiusura della Galleria Vittoria. In centro a Napoli anche centinaia di bambini vestiti con le maschere di carnevale.

Ma i napoletani hanno scelto anche il mare in questa giornata con migliaia di persone che si sono riversate sulle spiagge di Miseno dove i lidi sono ovviamente chiusi ma la spiaggia si è popolata con teli da mare e tanta gente decisa a godersi il sole.