La vita di Raffaele Cutolo è stata piena di misteri e anche la sua morte, in ogni caso avvenuta per cause naturali, non fa eccezione. Per la procura di Parma va accertato se ci siano state colpe mediche o responsabilità nel decesso del boss vesuviano che fondò la Nuova camorra organizzata. Perciò si è svolta l’autopsia mentre domenica in forma strettamente privata i funerali nel cimitero di Ottaviano. Nel frattempo inquirenti e investigatori starebbero cercando eventuali memorie o biglietti lasciati dal 79enne “professore di Ottaviano”.

I misteri

Sapeva infatti di non essere in buone condizioni e potrebbe aver deciso di scrivere a proposito dei misteri d’Italia di cui era a conoscenza: la liberazione dell’assessore regionale Ciro Cirillo e il sequestro di Aldo Moro. Più volte ha riferito che se avesse parlato, sarebbe caduti pezzi grossi d’Italia. Ma ha sempre scelto di non rivelare nulla.