Due arresti per violenza di genere in poche ore nel Napoletano. I Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno eseguito il primo arresto nel comune di Giugliano, dove a finire in manette, arrestato dai militari della sezione radiomobile, è stato un 51enne di origini romene. I Carabinieri sono intervenuti per la segnalazione di un’accesa lite in abitazione. Secondo quanto accertato, l’uomo aveva picchiato la moglie convivente per futili motivi. La donna, in sede di denuncia, ha raccontato che le violenze duravano ormai da 2 anni, vessazioni mai denunciate di natura fisica e psicologica.

A Qualiano

Gli stessi militari, nel comune di Qualiano, hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 36enne del posto. Anche in questo caso, i militari sono intervenuti nell’abitazione di due coniugi. Allertati da alcuni vicini, hanno trovato l’uomo in evidente stato di alterazione psicofisica che aveva malmenato la moglie, offendendola e minacciandola davanti agli occhi dei figli minori. La donna ha riferito che da circa 8 anni era costretta a subire vessazioni dal marito tossicodipendente. Anche in questo caso non erano mai state presentate denunce.