“Abbiamo realizzato un consiglio, e abbiamo avuto la certezza di poter riprendere il protocollo ancora valido. Elaborarlo e integrarlo per poter ricominciare a svolgere i ricevimenti già dai primi giorni di aprile“. A dirlo è stato Michele Boccardi, presidente di Assoeventi che ha donato, nel corso di una conferenza stampa, un nuovo ottimismo alle coppie e agli operatori del settore, dopo un anno di attese e di magra.

Assoeventi

Assoeventi Confindustria e le categorie del settore wedding sono già da un anno al fianco di aziende e sposi per organizzare una ripartenza che possa rivedere sale e  professionisti, ma soprattutto gli sposi, a tornare a sognare l’evento che hanno sempre desiderato nella loro vita. “Da sei mesi ci impegniamo per far in modo di ottenere i risultati migliori possibili”, aggiunge Boccardi.

Industria ferma

Al momento in tutta Italia è attivo il confronto per far ripartire l’industria dei matrimoni. “È arrivata dagli operatori del settore una segnalazione che prevedeva un’indicazione su un protocollo già in atto firmato dai Ministeri dell’Economia e della Sanità, che prevede l’esecuzione del tampone 72 ore prima dell’evento. Ma al momento è solo una idea, nulla di concreto”.