La commissione consiliare istituita a Palma Campania per la redazione di una relazione finalizzata all’acquisizione delle competenze relative alla realizzazione degli impianti destinati alla valorizzazione della frazione organica per la produzione di biometano, di compost e lavorazione di multimateriale, ha concluso i suoi lavori. Consegnato dunque all’amministrazione comunale il documento finale.

Gli esperti

Composta dagli esperti Massimo Ferraro, Carmine Lauri, Giuseppe Rodolfo Nunziata, Umberto Vincenti, Elena Peluso, Marc Jospeh Donnarumma Carrella, Claudio Testera (poi prematuramente scomparso) e Giuseppe Nunziata, la commissione è nominata dal consiglio comunale a luglio del 2020. Ha prodotto uno studio approfondito e dettagliato della questione.

Il parere

Ha espresso un parere positivo per l’impianto di compostaggio con delle prescrizioni legate ad una “barriera“ verde intorno all’impianto, ad una viabilità dedicata e ad un comitato di controllo da costituirsi, in maniera permanente, e nominato dal consiglio comunale, sad e associazioni di categoria, che possa entrare in ogni momento all’interno dell’impianto, oltre a tutta un’altra serie di raccomandazioni minori. Ha invece dato parere negativo per la realizzazione dell’impianto per il multimateriale.

Sono stati esclusi tutti i dubbi sulla pericolosità per la salute pubblica.

Il sindaco

“Ringrazio di cuore la commissione che ha lavorato in questi mesi con attenzione e professionalità. Copia della relazione sarà pubblicata sul sito istituzionale del Comune per far sì che tutti possano consultarla”, dichiara il sindaco Nello Donnarumma