“Ringrazio i cittadini per il senso di civiltà che stanno dimostrando. Chiedo ancora uno sforzo. Anche domani chiuderemo le piazze, sia la centrale Piazza Vittorio Emanuele III e piazza Mia Martini. Oggi registriamo 24 nuovi positivi da distribuire però tra le giornate di Venerdì, Sabato e Domenica”. A dirlo il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno.

I positivi

Al momento i positivi attivi sono 172 ed abbiamo anche 233 persone in sorveglianza sanitaria. Restiamo tra i comuni in osservazione ma la curva sembra stabilizzarsi. Fino a qualche giorno fa la curva era in salita soprattutto nelle fasce di età dai 0 ai 5 anni e dagli 11 ai 13 anni.

Io ho dovuto tutelare i bambini, i ragazzi. Le scuole non sono fonte di virus ma dinanzi a questi dati con positivi anche bambini piccoli, ho preferito chiudere e la scelta, difficile, sacrificata, è stata adottata solo dopo avere ascoltato tutti i dirigenti scolastici, rappresentanti dei pediatri, dei medici di base e dei genitori.

Gli sforzi di tutti

Il nostro è un grande popolo e nutro profonda ammirazione per i bambini che veramente stanno facendo sacrifici importanti. E’ il momento dell’unità! Per questo chiedo alla popolazione di rispettare le norme. Cercate di non uscire con i bambini e di limitare le uscite. In questo modo potremmo vedere presto il Sole e ritornare a scuola”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

“Ringrazio anche la stampa perché ci sta dando un contributo fondamentale nella divulgazione del messaggio. Restano le disposizioni stabilite dall’ultima ordinanza sindacale: chiusura delle piazze anche domani in occasione del Martedì di Carnevale – ha concluso Di Sarno – divieto di assembramenti e riunioni all’aperto e al chiuso, nuova chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado sia pubbliche che private fino al 20 Febbraio”.