In un momento storico, come questo che stiamo vivendo, il fenomeno della violenza domestica e di genere è sempre più dilagante e colpisce con atroce ferocia. Le parole di Papa Francesco ed il suo invito alla preghiera, non ci lasciano indifferenti, ha detto: “E’ impressionante il numero di donne colpite, offese, violate…” in questo mese di febbraio preghiamo per tutte le donne vittime di violenza. Il nostro Ente Movimento Cristiano Lavoratori (M.C.L.) è un Movimento di lavoratori cristiani a carattere sociale, di solidarietà e volontariato ed è attivo da sempre a sostegno delle fasce deboli.

La dott.ssa Nocerino Rosa, che da anni è a capo dei circoli territoriali nei Comuni di Ottaviano e Palma Campania, si batte da sempre, per le donne vittime di violenza, ha attivato diversi servizi per aiutarle e sostenerle, con lo sportello “Voce Amica” ha sostenuto ed indirizzato le tantissime richieste di aiuto, provenienti da tutta Italia.

Dal 2019, sempre nella lotta alla violenza ed al fianco delle donne, si è fatta promotrice di un progetto, rivolto agli uomini maltrattanti, ciò perché fermamente convinta che la violenza và combattuta ed affrontata anche guardandola dall’altro lato, ovvero non solo dalla parte delle vittime ma anche dalla parte degli Abuser. Il progetto “Fuori dalle Mura” ha l’obiettivo di portare la violenza al di fuori del contesto familiare, fuori dalle mura appunto, ciò al fine di bloccarla e contrastarla, vuole far sì che a fermare la violenza sulle donne non sono tanto le urla, le botte, le ferite inflitte ma piuttosto può essere efficace un processo di rieducazione e di riabilitazione dell’uomo violento che ne cambi convinzioni, schemi relazionali e mentalità.

La dott.ssa Nocerino Rosa afferma che l’esistenza sul nostro territorio di un servizio di rieducazione rivolto agli uomini, contribuisce a spostare il focus della discussione sulla violenza di genere: non più solo una “questione di donne”, ma anche un problema degli uomini, bisogna lavorare ed agire soprattutto sul soggetto che compie violenza ciò al fine di rieducarlo e cambiare il suo punto di vista.

Inoltre nell’ambito dei servizi rivolti alla collettività e ai percorsi di Recupero, le associazioni MCL, del comune di Napoli, Ottaviano e Palma Campania hanno, stipulato diverse Convenzioni con enti per i Lavori di Pubblica Utilità, e dal luglio 2020 anche con il Tribunale di Nola, dove nelle nostri sedi, in collaborazione con l’UEPE (Ufficio esecuzione penale esterna ) competente per territorio, accogliamo gli imputati alla messa alla prova per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilit à anche in collaborazione con le parrocchie locali che manifestano interesse. Cercheremo di estendere questo servizio in tutti i circa 300 punti MCL della Campania ed anche a livello nazionale aumentando la presenza del servizio in tutte le regioni che vorranno aderire e rafforzarlo in quelle in cui ci sono strutture MCL che già da anni si dedicano al lavoro di pubblica utilità, spiega il Vicepresidente Nazionale MCL Avv. Michele Cutolo