La diffusione del coronavirus “nelle fasce d’età anche riconducibili alla popolazione scolastica” è “in preoccupante aumento”. Lo scrive l’Unità di crisi della Regione Campania in una comunicazione ai prefetti delle 5 province e ai sindaci della regione, illustrando una relazione sull’andamento epidemiologico regionale in rapporto all’attività didattica in presenza nelle scuole. Sulla base delle evidenze contenute nella relazione, scrive l’Unità di crisi regionale, “è elaborato un sistema previsionale di ‘alert’. Tutto al fine di individuare quei comuni, province o macro-aree soggette ad incremento dei contagi. E che sono idonee ad impattare in maniera particolarmente significativa sull’incidenza della malattia stessa a livello regionale”.

Scelte locali

Tali “alert”, spiega ancora l’Unità di crisi, “dovranno orientare le decisioni a livello locale. Sulla base di dati epidemiologici aggiornati e contestualizzati, con relativi provvedimenti per fascia di età”.