Scatta il riconoscimento automatico dei bonus sociali di sconto per le bollette di acqua, luce e gas per le famiglie in stato di disagio economico. Da quest’anno bastera’ compilare la dichiarazione sostitutiva unica per ottenere la prevista riduzione sulla spesa sostenuta per le forniture di elettricita’, gas naturale e acqua. Stando al comunicato stampa di Arera, questo consentira’ di garantire le agevolazioni alle oltre 2,6 milioni di famiglie aventi diritto. Si supera il vecchio meccanismo di bonus su richiesta, che negli anni aveva di fatto limitato gli sconti solo a un terzo dei potenziali beneficiari. Il meccanismo ha validita’ dal primo gennaio 2021.

Dodici mesi

Ogni bonus avra’ una durata di 12 mesi a partire dalla data di ammissione alla riduzione: nella fase di prima applicazione, le verifiche funzionali all’ammissione alle agevolazioni saranno avviate a luglio, per permettere la piena funzionalita’ delle procedure. Bastera’ quindi presentare ogni anno la Dsu, spiega Arera, per ottenere la certificazione Isee, e se il nucleo familiare rientra nei parametri l’Inps inviera’ automaticamente le informazioni al sistema informativo integrato.

I beneficiari

Ogni nucleo familiare, prosegue la nota, ha diritto ad un bonus per ciascuna tipologia – elettrico, gas, idrico – per anno di competenza: le condizioni per avere diritto ai bonus per disagio economico restano le stesse, cioe’ appartenere alternativamente ad un nucleo familiare con indicatore Isee non superiore a 8.265 euro; con almeno 4 figli a carico e indicatore Isee non superiore a 20 mila; titolare di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.