Una fabbrica abusiva di capi d’abbigliamento contraffatti, tra cui accessori di Carnevale, scoperta a Scampia. Nel corso di un’operazione dei finanzieri del comando provinciale di Napoli posti sotto sequestro 114mila articoli contraffatti. In un appartamento, nel corso di una perquisizione, i baschi verdi hanno scoperto una ‘fabbrica del falso’, attrezzata con macchinari per la produzione di merce contraffatta. Oltre a materiale utile all’assemblaggio e al confezionamento dei prodotti.

I marchi

Sequestrati oltre 600 capi di abbigliamento gia’ confezionati e pronti ad essere immessi sul mercato, tra maglie, giubbini e pantaloni con i marchi contraffatti. Tra questi Adidas, Chanel, Nike, Gucci, Pyrex, scarpe e borse di Alexander Mc Queen, Saucony e Timberland e oltre 28mila tra etichette, cerniere, scatole per scarpe e buste. Denunciata la titolare, una 31enne di Napoli, per contraffazione e ricettazione.

In provincia

Nel corso di un secondo intervento, i finanzieri del gruppo di Frattamaggiore hanno individuato un’attività commerciale a Cardito. All’interno della quale erano esposti e messi in vendita articoli carnevaleschi e per la cura della persona non sicuri. Tutti i prodotti, oltre 85mila pezzi tra maschere di carnevale, accessori e articoli di bigiotteria, sono risultati privi del marchio Ce, del foglio illustrativo in lingua italiana. Così come del nome e del marchio del fabbricante o del responsabile dell’immissione sul mercato. Elementi necessari per tracciare la provenienza del prodotto e tutelare la salute dei consumatori, in particolare dei piu’ piccoli.

I provvedimenti

Al termine, gli articoli sottoposti a sequestro e il responsabile, un 50enne di origine cinese, e’ stato segnalato alla camera di commercio per violazioni al codice del consumo.